La fiamma c’è, a cira squagghià.

Era già nell’aria e si respirava. Sara Urso Miano, record women della passata elezione comunale, eletta con 535 voti di preferenza si è dimessa dalla carica di Vice Sindaco e di assessore allo sport, turismo e spettacolo, quindi da consigliere comunale si è già dichiarata indipendente. Ma andiamo per ordine cronologico.

Già da tempo si registravano malumori tra le più alte cariche della giunta. Voci di corridoio davano sempre più pressanti le notizie che tra il sindaco Vito Barone e il vice sindaco Sara Urso Miano il confronto politico era agli antipodi. L’uno, nella persona del sindaco intento a sconfessare radicalmente il suo programma elettorale; l’altra, il Vice Sindaco, contrariamente,  ferma negli impegni presi con l’elettorato ed ostinata a portare avanti l’azione di governo primo tra tutti il NO CONFERIMENTO ALLA GREEN PLANET. Probabilmente nelle prossime settimane si capiranno meglio i contorni di una rottura che iniziata ufficialmente il 14 settembre in occasione dell’assemblea  cittadina organizzata dal sindaco per annunciare il conferimento rifiuti presso la Green Planet. Già in quella data il Vice Sindaco aveva detto chiaramente di non essere d’accordo con il resto dell’amministrazione al conferimento, in quanto il progetto politico Innanzitutto Ciminna trovava il suo motivo d’esistere proprio nella difesa del territorio da insediamenti di impiantistica di compostaggio e pertanto ne conseguiva la remissione della delega all’igiene e sanità. Poi il 9 ottobre l’ulteriore rottura del sindaco con il Vice Sindaco a seguito della revoca della delega al verde, parchi e giardini in quanto quest’ultima contraria al modo ingiustificato di potare e capitozzare diversi alberi del centro storico. Il resto è storia di oggi.

Un fallimento, quello del sindaco Barone di cui Ciminna non conosce eguali. Nell’arco di un anno e qualche mese ha perso i suoi consiglieri di punta: Angela Lazzara, eletta con 367 voti preferenza e resasi indipendente ad inizio del 2018; Sara Urso Miano eletta con 535 voti di preferenza e oggi anch’essa approdata al gruppo misto. Possiamo dire, stando ai numeri che il gruppo misto, costituito dai consiglieri Sara Urso Miano e Angela Lazzara è per consensi elettorali, con 904 voti,  il gruppo più rappresentativo dell’intero consiglio comunale. Oggi il gruppo consiliare che appoggia ancora il sindaco ridotto oramai sotto la soglia di maggioranza, con sei consiglieri comunali rappresenta nella fattispecie una minoranza vera e propria.

Ora si apre una fase nuova per il sindaco e per il consiglio comunale. Con la perdita del Consigliere Sara Urso Miano, l’ex maggioranza consiliare perde la persona più esperta in quella maggioranza. Ma oggi al fallimento politico del sindaco si aggiunge quello del presidente del consiglio, un duo che non è stato capace di gestire e valorizzare ne la giunta ne tanto meno il consiglio comunale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *